AMAZON E IL BRACCIALETTO MALEDETTO

amazon-smiley-mainer-1440x600

Amazon rilascia due brevetti che consentono di realizzare un braccialetto in grado di controllare con precisione se le mani dei dipendenti si stanno muovendo nel posto "giusto" e in modo corretto durante il lavoro, connettendosi anche con i database degli inventari e degli ordini, e l'informazione si scatena. I sindacati sono in allarme, così come il Presidente del Consiglio Gentiloni e il Ministro del Lavoro Poletti; si inizia a parlare di strumenti schiavista, di palla al piede e di braccialetti elettronici alla stregua di quelli indossati dai detenuti, di degrado della dignità dei lavoratori

Certo la linea di demarcazione tra ottimizzazione del lavoro e controllo dei dipendenti è molto sottile. Dipende tuttavia sempre dall'angolazione da cui si osserva. Inoltre è sempre opportuno, prima di sparare a zero, verificare, approfondire e confrontarsi. Tra l'altro l'incontro già programmato per venerdì  tra Poletti e i dirigenti Amazon, potrà essere l'occasione per chiarire le posizioni.

Tecnicamente, i brevetti realizzati, a quanto si apprende, consentono di realizzare braccialetti che emettono impulsi sonori ultrasonici e trasmissioni radio, che vengono poi captati da un sistema ricevente in grado di conoscere dove sono le mani dei lavoratori, collaborando in questo modo ad ottimizzare il lavoro nei magazzini della società.Secondo GeekWire il braccialetto potrebbe anche vibrare per far capire al dipendente che lo indossa se ha preso il prodotto corretto dallo scaffale, una verifica che ora viene fatta successivamente con altri sistemi di controllo automatici. L'azienda ha rilasciato a tal proposito una dichiarazione: «Non rilasciamo commenti relativamente ai brevetti. In Amazon siamo attenti a garantire un ambiente di lavoro sicuro e inclusivo. La sicurezza e il benessere dei nostri dipendenti sono la nostra priorità; inoltre in tutti i Paesi in cui operiamo rispettiamo in maniera rigorosa tutte le regolamentazioni in materia di lavoro. Aggiungiamo  anche che i brevetti impiegano anni per essere approvati e non necessariamente riflettono gli sviluppi attuali che stanno avendo i nostri prodotti e servizi. Negli ultimi 20 anni  il gruppo Amazon, ha introdotto diverse innovazioni tecnologiche per supportare i dipendenti durante il loro lavoro e rendere i processi più semplici ed efficaci ".

La realtà è che oggi siamo solo in presenza di un brevetto. E il dispositivo potrebbe finire nel dimenticatoio. Del resto sono decine i progetti che l'azienda sforna ogni anno, dal bottone per il riordino alla consegna nel salotto di casa, a quella con i droni. E non tutti sopravviveranno al trascorrere del tempo, o al gradimento del cliente. 

Ai posteri l'ardua sentenza.


Vota:
LA MAGIA DELLE PAROLE
L'INAIL CAMBIA LE REGOLE SUGLI INFORTUNI

Login Form

Ciao

Cookies allert
Questo sito utilizza i cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi continuare ad utilizzare questo sito web clicca su "Si", acconsentendo l'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando su Dettagli.