ADV_TRIBUTARI_20180201-214601_1

Se ritieni illegittimo o infondato un atto emesso nei tuoi confronti (per esempio, un avviso di liquidazione o di accertamento, una cartella di pagamento), puoi rivolgerti alla Commissione Tributaria Provinciale per chiederne l'annullamento totale o parziale. Devi sempre valutare l'opportunità di instaurare un contenzioso tributario, perché occorre comunque ponderare sia tempi che costi. Infatti, la proposizione di un ricorso comporta, nella maggior parte dei casi, costi aggiuntivi rappresentati dall'obbligo di farsi assistere da un difensore e dal rischio, per chi perde, di essere condannato al pagamento delle spese.