ABRACADABRA

ABRA

Se sei arrivato fin qui vuol dire che questa parola ha suscitato delle emozioni in te e destato la tua curiosità.

Allora seguimi. Ti racconto la storia di Abigail, una bambina dagli occhi corvini, dai capelli morbidi come la seta e dal sorriso incantatore che con le parole ha cambiato la sua vita. La prima volta che Abigail sentì pronunciare la parola magica ABRACADABRA era poco più di una bambina. Guardava un programma televisivo e all'improvviso un mago catturò la sua attenzione. Il movimento delle mani, i gesti eleganti, lo sguardo ipnotico erano solo un contorno, una cornice a quella sensazione di leggerezza, di incanto e di forza positiva in cui si sentì avvolgere. E quella emozione inebriante decise di portarla sempre con se. Era la magia che lei stessa poteva fare per allontanare la frustrante umiliazione che provava ogni qual volta che non riusciva a leggere fluidamente e ad alta voce una frase. Eppure le parole sono sempre state le sue più intime amiche; Abigail scriveva, loro saltellando si componevano armoniosamente sul foglio e ascoltarle con la voce del cuore era una musica meravigliosa. Leggerle ad alta voce non le dava la stessa sensazione. Cosi imparò che bastava pronunciare la parola magica ABRACADABRA e l'incanto aveva inizio.

Oggi Abigail è una donna che ha una grande consapevolezza di se. La sua grande passione per le parole l'ha portata a scoprire una grande verità.

ABRACADABRA in aramaico significa "Faccio cose buone con le parole".

E tu, ce l'hai la tua parola magica?

Vota:
STOP AGLI STIPENDI E COMPENSI IN CONTANTI
LE DIMISSIONI PER GIUSTA CAUSA
Cookies allert
Questo sito utilizza i cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi continuare ad utilizzare questo sito web clicca su "Si", acconsentendo l'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando su Dettagli.